Vimercati Meda Particular Chest of drawers Item 910

Attira simpatia già dal nome: per chi non fosse un esperto nell’ambito del mobile classico, la parola “maggiolini” riporta alla mente una delle auto più famose e amate di tutti i tempi, ma anche un piccolo coleottero caratterizzato dalle sottili striature bruno-rossicce, che ricordano quelle del legno.     E proprio l’ineguagliata abilità nel lavorare il legno è il segno distintivo di un altro Maggiolini, di cui ci vogliamo ora occupare: si tratta di Giuseppe Maggiolini, il più famoso ebanista nell’ambito del mobile neoclassico, nome non certo sconosciuto agli appassionati di antiquariato, tanto che le sue – rarissime – opere sono oggi la chimera di ogni collezionista.    Abbiamo già avuto modo qualche tempo fa di presentare le collezioni per la zona notte in stile Maggiolini, ma da cosa è contraddistinto il suo arredo?       Cosa ha reso così famoso e ancora oggi desiderato questo stile?      Innanzitutto la maestria degli intarsi: praticamente privi di intagli – fatto non comune all’epoca, parliamo della fine del 1700 – gli arredi creati da questo maestro ebanista lombardo si presentano invece come dei veri e propri quadri creati giocando sulle sottili sfumature del legno.       I motivi floreali, siano essi mazzi di fiori o rigogliose ghirlande, nastri e festoni, o ancora intrecci di garofani, rose, ranuncoli e tulipani sembrano sbocciare all’interno del mobile, mentre le morbide foglie d’acanto si protendono verso l’osservatore.       Cosa ancor più stupefacente se si considera che, nella realizzazione dei suoi mobili intarsiati, il Maggiolini non usava coloranti o altri espedienti: le diverse cromie sono ottenute utilizzando una grande varietà di essenze lignee, quasi un centinaio, dal bosso al bois de rose, dall’acero al noce che, come abbiamo visto, è da sempre considerato il legno principe della tradizione mobiliera italiana.      Particolarmente rinomati nella produzione del Maggiolini sono i cassettoni, che si presentano come delle opere d’arte: una produzione che gli diede tanta e tale fama che l’ebanista settecentesco fu conteso dalle corti più raffinate, mentre ancora oggi i suoi mobili sono tra i più quotati tra gli antiquari.

Chest of drawers925

Attracts sympathy from his name: for those who were not an expert in classic furniture, the word “maggiolini” reminds one of the most famous and beloved car of all time, but also a small beetle characterized by thin reddish-brown streaks, that remind those of wood.     And just the unmatched skill in woodworking is the hallmark of another Maggiolini, which we now want to take care: is Giuseppe Maggiolini, the most famous cabinet maker in the context of Neoclassical furniture, name certainly not unknown to the antique lovers, so that his – rare – works are today the Chimaera of every collector.      Some time ago we have already had a way of introduce the collections for the sleeping area Maggiolini style,  but from what is distinguished his furniture? What made it so famous and even today desired this style?      First of all the skill of the inlays: pratically free of carvings – fact not common to that era, we speak of the end of 1700 – furnishings created from this master cabinetmaker Lombard appear like real paintings created by playing with thin nuances of wood.  Floral motifs, whether they are bouquets or lush garlands, ribbons and festoons, or more interlacements of carnations, roses, ranunculus and tulips seem to bloom inside the furniture, while the soft acanthus leaves stretch towards the viewer.      What’s even more amazing when you consider that, in achieving its inlaied furniture, Maggiolini did not use dyes or other gimmicks: the different colors are obtained by using a large variety of wood essences, almost a hundred, ranging from boxwood to the bois de rose, from maple to the walnut that, as we have seen, it has always been considered the wooden prince of italian furniture tradition.      Particularly renowned in the production of Maggiolini are the paneled, who present themselves as works of art: a production that gave him so much and such fame that the eighteenth-century cabinet maker was fought over by the most refined courts, while even today his furniture are amongst the most popular between antique dealers.

Vimercati Meda Particular Chest of drawers Item 791

I commenti sono chiusi.