Sono contento che Umberto mi abbia affidato il compito di inaugurare il blog della sua azienda.
Scrivere il primo post è sempre una bella esperienza e la cosa diventa particolarmente stimolante quando il blog che si apre è denso di sfide ed in un certo senso di responsablità.
Mi spiego meglio. Probabilmente approdando in questo spazio vi sarete chiesti: un blog? di un produttore di mobili classici? di un mobilificio brianzolo? cosa avranno mai da raccontare?  Effettivamente è un’opinione diffusa che le aziende del “mondo” classico siano conservatrici, statiche, poco aperte alle innovazioni, chiuse ad internet.
Probabilmente in molti casi è vero. Certamente non è il caso della Vimercati.
Penso che sia proprio questa la sfida: sfatare questo luogo comune comunicando il profondo dinamismo che anima l’azienda, rendendo “pubblici” gli sforzi fatti nell’innovazione, dimostrando di sapere sfruttare al meglio la comunicazione in internet.
Dal punto di vista esterno (anche se non del tutto imparziale :-) ) le premesse sembrano esserci tutte: un sito istituzionale che mostra “senza timori” ed in un modo controcorrente il meglio della produzione, un gruppo su facebook (in questo momento conta la bellezza di 45 iscritti) ed un blog che nelle intenzioni rappresenta un canale aperto tra l’azienda ed il suo pubblico.
Cosa aggiungere….in bocca al lupo!

 

“I?m glad Umberto have entrusted me with the task of opening his company?s blog.
Writing the first post is always a nice experience and it is particularly exciting when the new blog is full of challenges and responsibility.
Let me explain better. Perhaps those who arrive on this site may ask: a blog? A blog of a producer of classic furniture? A blog of a producer of classic furniture from Brianza?
Actually is widespread opinion that the classic furniture companies are conservative, static, closed to innovations, closed to the web. Probably in many cases true. It is certainly not the case in Vimercati.
I think that this is the challenge: to dispel this myth by communicating the profound dynamism that animates the company, making it “public” innovation efforts, demonstrating to know to make the best communication on Internet.
From an external point of view (even if not completely impartial) we can see all the requirements: a web site that shows, no fear, the best of production, a group on facebook (45 subscribers in this moment), and a purpose-built blog as an open channel between the company and its audience.
What to add …. Good luck!”

2 Risposte a “Un blog nel “mondo” del classico (???)”

  1. Filippo Berto dice:

    Congratulazioni e benvenuti nella blogsfera!
    Poche cose sono state dette ma molte se ne devono ancora dire su un modo, il classico, che arriva da un passato ricco di storia e valori e che si trova oggi ad affrontare un presente ed un futuro ricco di opportunità e sfide!
    In bocca al lupo!

  2. Andrea Diotti dice:

    Buonasera e complimenti…il blog è nuovo nuovo ma quello che mi ha il colpito di più è il vostro sito…uno dei pochissimi siti in flash che riescono ad essere “scenografici” mantenendo velocità e facilità d’uso al tempo stesso. Un augurio di buon lavoro :-)